All’incirca auguri

Pare che sia quasi Pasqua. Me ne sono resa conto settimana scorsa, quando passando trafelata tra gli scaffali del supermercato, una gentile signorina m’ha offerto una colomba in promozione per quelli con la carta. La colomba era molto buona, avrei voluto fare il giro due o tre volte, magari cambiando di poco l’abbigliamento e la pettinatura -per non essere riconosciuta-, ma i preparativi per la cena incombevano sulla mia coscienza. Mentre riflettevo nell’incertezza, pensando al commercio di riciclo dei panettoni natalizi convertiti negli impasti pasquali, Francesco ha rivoluzionato il proprio look e -pare- non sia stato riconosciuto dalla signorina di cui prima. M’ha passato un pezzetto di colomba, ce lo siamo divisi come i topini di Robin Hood.
Vi lascio con un disegnetto fatto per lo studio Stranemani -dove sono attualmente stagista- per ricordarci che, eppur sommersi dalla mole di lavoro, esiste anche un momento di festa.

pasqua

Annunci

DOMINA DOMNA, RASSEGNA CULTURALE AL FEMMINILE

Buone notizie! Sono stata invitata  a DOMINA DOMNA, RASSEGNA CULTURALE AL FEMMINILE, il 23-30 MARZO 2013 a BERGAMO.
Qui la pagina facebook dell’evento: https://www.facebook.com/events/538817452825278/
In quella data verranno presentate diverse autrici attive nel campo della regia, dell’animazione e dell’illustrazione; pertanto avrò l’occasione di proiettare due miei cortometraggi: il primo, ” In viaggio”, realizzato in collaborazione con Nicolò Mereu nel 2011, vincitore del premio nazionale Borsalino di quell’anno – qui il link https://www.youtube.com/watch?v=MQpc3dlcJXE – ; il secondo sarà invece il mio episodio del film di diploma a quattro mani “Mamma mia”, a cui ho lavorato con Milena Tipaldo in quest”ultimo anno del CSC di Torino, una sorta di piccola anteprima. Di questo ho già pubblicato il trailer un paio di post fa.

one shot from the short-movie
one shot from the short-movie

Occhi di lupi

FMarinelli_locchiodellupoUn vero peccato, per questa mia illustrazione non selezionata al concorso Salani, realizzata per “L’occhio del lupo” di Pennac.  Gran bel libro, tra parentesi. Una piccola cosa preziosa.

La lascio allora qui, bianca nel bianco: ormai è grande, e può andarsene con le sue zampette.