Spirali minime

fade to

Certe idee si avvolgono su loro stesse, dopo un susseguirsi di archi
-ampi portali di niente che non sia luce-
con cristalli di mosaico oro incrostati nel nero mantello e un convergere di ombre in cima, presenti nella misura dei propri toni sommessi, e percezione del sacro che procede secondo scale inverse
(per scendere e salire insieme)

e il centro del pensiero è un punto
(se ti avvicinassi troppo, ne avresti paura)
e il *punto, è una bambina dai capelli scuri
gli occhi grandi come porte di filo di vetro sull’infinito
con le mani serrate sulle orecchie,
che dice:

“Non so se ce la faccio,
ad aspettare di vedere tutti i miei sogni realizzarsi oppure morire”.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...