aspettando la nuova stagione…

nuooo

piccoli traumi, ancora non superati, si risvegliano.

sigh.

10 risposte a “aspettando la nuova stagione…

  1. ahahhahahahahahha😀
    povero Jaqen. vedila in questo modo: nell’originale, ovvero il libro, cambia faccia, ma non viene affatto detto come.🙂
    indubbiamente, nell’originale, si trasforma in ME.😀

  2. ma tu dove sei arrivata? all’ultima stagione tradotta in ita, la seconda, o sei andata avanti in inglese fino alla terza, che copre mezzo “Storm of Swords”? (io seguo tutto in lingua originale)

      • se sai cosa sia l’evento chiamato “Red Wedding”, sei arrivata alla fine della terza televisiva, che è circa metà del terzo libro. se sei arrivata alla seconda, sei molto. molto più indietro. Sei a quando Jamie Lannister viene trasportato a destra e a manca, legato, mentre provoca il cavaliere donna, Brienne, in continuazione.

  3. …and now the winds, blow o’er their halls, with no one there to scream.
    Ma come fai a definirla una lettura leggera? In fondo lo è, sì, è fantasy…ma con una carica emotiva che è un macigno.
    E in questo, non vedo altri precursori che Michael Moorcock, autore che ha accompagnato molti miei inverni liceali, autore altrettanto, anche se diversamente -più poetico, più riflessivo- che non credo tu conosca. Il filone, tuttavia, il medesimo. “Heroic Fantasy”, dicono in USA (leggi: fantasy personaggio-centrico, contrapposto allo stile Tolkieniano in tutto e per tutto).

      • quando ancora non conoscevi la storia, i personaggi, oltre la prima stagione. io ti consigliai di provare a leggere i libri perchè carichi di tante cose carine come le ricette culinarie di cosa i personaggi mangiano, per dirtene una.
        Tu stavi leggendo Jodorowsky e mi dicesti:
        “Sì, forse potrei beneficiare di una lettura leggera”

        Ci restai di stucco, perchè non si tratta di tomi di filosofia, ma, appunto, la carica emotiva di “A Song of Fire and Ice” supera per esempio il sui precursore Tolkien, il quale sì, ha avuto una fantasia senza eguali, ma non è mai riuscito a scavare nei meandri interiori dei suoi personaggi in quel modo così
        * intestinamente carnale *.

        In quanto a speleologia spirituale, in Martin, siamo più *giù che il “Berserk” e -posso azzardarmi pur non avendo letto i libri, ma conoscendo solo il suo teatro?- forse più a fondo ancora di quel Jodorowsky dal sorriso sardonico di cui il nostro semplice omone con la barba… non ha bisogno🙂

        Valar Morghulis.🙂

  4. Bhe, ma se non avevo letto non potevo sapere. Come d’altra parte, anche tu, riguardo il buon Jodo. Magari potremmo parlare di una ipotetica *scorrevolezza di racconto, più che di una effettiva leggerezza, ma, appunto, non so dirlo.

    • Il buon Jodo lo voglio leggere, anche per i motivi che ti ho esplicato altrove, per come la mia vita si sta evolvendo.
      Secondo me le cose di cui parla, ho questa impressione, le ho già sperimentate e superate. Ma se noti, su anobii ce l’ho in wishlisht😉

      Non volevo disprezzarlo affatto. E guarda che non mi offendesti mica, definendola una lettura leggera, ero solo stupido.
      Poi considera che, appunto, conoscevi la prima stagione. Il primo libro che è anche quello che ricordi, mi portò, te l’ho raccontato, anni fa, alla primissima lettura d’approccio a Martin, ad abbandonarlo!
      Tra i vari libri intercorrono molti anni, anni in cui Martin stesso è cresciuto, infatti la profondità di cui parlo incomincia nel secondo libro e si fa seria in “A Storm of Swords” con Jaime che cambia, Il Matrimonio Rosso e tutte queste cose emotivamente esplosive.🙂

      E’ chiaro, no? Non potevi sapere. E poi siamo lettori con un punto di partenza diverso. Il mio punto di partenza è quello di una persona dalla visione lungimirante ed ampia, portata per l’allegoria.
      Tu sei partita invece dall’amore per i piccoli dettagli.
      Sia io che tu, nel tempo, impariamo ciò che non conoscevamo. E’ così naturale, normale.🙂
      Ed i rapporti umani, gli scambi, sono questo.
      ….
      L’intersecarsi….il completarsi reciprocamente, anche…. è questo…..🙂
      E’ così che, in natura…. le metà delle cose… si cercano e provano ad incastrarsi…… tu comprends, ma petite chère? Mais si, que tu comprends.🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...