Quadri e amore

Delitti scarlatti

C’era una volta in cui dipingevo. Su tela e ad olio, sul cavalletto consumato e sporco di papà. Quando ero piccola lui dipingeva moltissimo, e ricordo che mi piaceva molto guardarlo mentre segnava e pensava. Immaginava, e sparpagliava colori. Poi lui ha smesso ed aveva lasciato in una cassetta di legno (di quelle che contengono un tot di bottiglie di vino) i suoi colori. Collosi, un pò vecchi. Però ce ne erano alcuni ancora funzionanti, ed è con quelli che ho iniziato io.  Su tele piccole, poi sempre più grandi. Il mio preferito era un tubetto lercio con dentro un colore che non dimenticherò più: l’ho chiamato Signor Lacca, in segno di rispetto. Il signor Lacca è stato la base di tutti i miei quadri, fino a che non è finito anche lui.

Ora non dipingo più. Non che abbia smesso di interessarmi! Però si tratta di un amore che ha bisogno di tempo, e di spazio. Non è che se hai ‘na mezzoretta ti metti a dipingere. Almeno la vedo così. E non sono la sola.
In memoria dei vecchi tempi, di una Francesca sedicenne e di un’altra, poco più che ventenne, ho messo alcuni dei miei quadri su Behance a questo link, per chi volesse

 https://www.behance.net/gallery/Paintings-with-love/14450659

Ci sono un pò tutti i personaggi *immaginari che mi hanno accompagnata negli anni: il secondo uomo con pipa, la ragazza sempre presente nei miei sogni ricorrenti di nome Helena,  e le diverse ragazze dai capelli rossi.

Poi c’è lui, che per me è un pò speciale, se non altro perchè mi ha guardato le spalle a lungo, coi suoi occhi di vetro. Qualcuno venuto alla mia prima e unica mostra personale lo ricorderà, circondato da girasoli attenti e protagonisti.

uomo con pipa 2001

100_0816

Uomo con pipa, anno 2001

5 risposte a “Quadri e amore

  1. Così ti ho conosciuta e per me questo sei.
    Hai assimilato altre cose, LAVORERAI ad altre cose. Di queste altre cose farai anche uso personale, ti esprimerai.

    Ma tu tornerai qui. Il tuo posto è qui.

    Mi dispiace molto, sai la tua prima mostra.
    Ero furibondo, ricordi?
    Tu eri certa della mia presenza, io al telefono: “Scordatelo”.
    Gioventù. Cattiveria non voluta.

    Mi devi ancora una cosa. Voglio che il quadro che, presente a quella mostra fu ma presente in questa lista non é, porti la tua firma. Un giorno la vorrò.

    Ebbene sì, folla: me ne vanto. Posseggo un quadro di questa Donna, E VOI NO.🙂

    • Aggiungo due cose che ho dimenticato, prima: qualcuno si chiederà …”ma quanto vale il quadro di Marinelli in mano ad argentodtw? gliel’ha comprato?”
      Me lo sono guadagnato, forse?
      Che quadro è? Fatevi gli affari vostri. Se a qualcuno piace qualcuno di questi pezzi e se Francesca vorrà separarsene, date ad essi il giusto valore. Valgono molto.

      Spero solo che lei, il primo uomo con pipa, sebbene non raggiunga il livello da infarto di “Delitti scarlatti” che (ti odio.), che non avevo mai visto prima d’ora, lei non lo venda mai.
      E’ il più bello.
      E Francesca, “L’escluso” dov’è? Perché non é tra questi? L’escluso é stupendo. Non sotovalutarlo. Non dirmi che l’hai dato via.

      Quando questa donna scinderà l’illustrazione dalla pittura e dipingerà davvero (qualcuno di un minimo competente capirà cosa sto dicendo, ma forse no, il mondo è fatto di *capre), spaccherà tutto.

      Francesca. ….🙂
      Finalmente trovi la spinta di farli in qualche modo vedere.
      Dimmi dov’è “L’Escluso”. * i miei occhi socchiusi quando divento minaccioso *

  2. Ti *appartiene, direi, quel quadro. Giacchè il soggetto e la sua motivazione coincidono tutte nella tua persona:)
    L’Escluso c’è, esiste, ed è nella mia casa di Latina. Diciamo che i quadri che non ho incluso nel post sono assenti soprattutto per la mancanza di una foto decente che li rappresenti. Stesso dicasi per l’*escluso (il quadro che mia madre preferisce, tra l’altro, e io gliel’ho donato), di cui ho solo fotografie fuori fuoco, angolate, piene di riflessi!
    Davvero non avevi mai visto *delitti scarlatti? Attualmente è sempre nella mia casa di Latina. L’hanno appeso alla parete del soggiorno ma non hanno individuato l’elemento ciliegie-sangue, ancora.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...